Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Joel Robuchon’

blue_14_20

Img_2736

Abbiamo deciso di ospitare The Dark Knife sul sito Passione Gourmet, questa è la prima di una speriamo lunga sequenza di interventi. Il ragazzo è giovane ma già molto appassionato, diciamo in preda al sacro fuoco della passione, ovviamente Gourmet 🙂

Il Presidente

Recensione ristorante.

Come può un gourmet a spasso per la “Ville Lumière” non dirigersi verso i tavoli di uno degli indiscussi maestri dell’arte culinaria globale? La risposta è semplice, non può, specie se il maestro in questione di nome fa Joel Robuchon. Nato e cresciuto in una famiglia cattolica a Poitiers nel 1945, Robuchon, che fu condotto alla cucina non dall’amore ma dalla religione (la sua ambizione era quella di diventare prete), considerato “il cuoco del secolo”, all’alba delle sue 65 primavere vanta una catena di ristoranti sulla cresta dell’onda da quasi un decennio, nonché il maggior numero di macaron conseguiti per tutti i continenti.
Correva l’anno duemilatre quando in Rue De Montalembert a Parigi, il famosissimo chef, dopo aver abbandonato i fornelli all’apice del successo, provocando uno choc generale a tutti i gastrofanatici transalpini e non, tornava sulla scena con una sua geniale creazione, l’Atelier, un ristorante a metà strada tra un sushi bar ed un tapas bar. Un posto informale dal concept unico fino a quel momento e che ha fatto scuola. (altro…)

Read Full Post »

Senza Valutazione.

Img_2736

Ho sempre preferito la compagnia di ragazze molto più giovani di me.
E qualcuno penserà : sai che novità, pure io lo farei.
No, non è così semplice.
Non è facile fare il professore.
Soprattutto quando non lo senti quel ruolo.
Io preferisco imparare, la contraddizione è evidente e non l’ho mai risolta.
Per me fino all’altro giorno Yoshi era solo il ricordo di un gioco Nintendo condiviso su un divano con una giovanissima universitaria.
Il docilissimo draghetto che aiutava Super Mario a uscire da ogni livello di difficoltà.
Se decidi di scendere di età ti può toccare anche di tentare di risolvere quesiti non proprio universitari.

Per me la cucina giapponese non è affatto semplice da capire , spesso N’Intendo,
A me piace capire le cose, ma non è detto che questo sia sempre possibile.
Che cappero ne so della loro cultura?
Non sono mai andato in Giappone.
Il mio apice sul tema gastronomico è stato l’indimenticabile Suntory milanese .

Certo, sashimi, sushi, teppan yaki, tempura…
Come al primo corso di tedesco dove sapevo solo dire Porsche, Telefunken e Bundes Liga .
Con il tempo questi termini e questi modi di intendere la cucina si sono diffusi e abbiamo imparato in molti a riconoscere quando un , o una tempura è ben fatta oppure no.
Così come quando un pesce o un crostaceo sono impeccabili di freschezza.
Ma il modo, il perché, il come, il quando, il con che cosa ?
Se non hai molti riferimenti come fai a valutare con giudizio?

Questo non toglie che raramente mi sono così divertito, su quel lungo divano, in mezzo ad un vario mondo cosmopolita che solo Montecarlo può concentrare in venti metri quadri.

Ancora una volta su un divano, a giocare con Yoshi.

Qui Yoshi perde le sembianze di cucciolo di drago , diventa simpatico orsetto e fa bella mostra di se all’ingresso con il ruolo di mascotte di questa allegra banda di giovani impiegati europei e asiatici .

Ma non è quello dell’immagine di apertura, quello è Teddy.
(altro…)

Read Full Post »

Senza Valutazione

Img_2736

Recensione ristorante.

Ma quante stelle ha preso Christophe Cussac ?
E’ evidente, a Montecarlo vanno di moda le coppie di lusso.
Ducasse-Cerutti vs/ Robuchon-Cussac
Un doppio da finale di grande slam.

 

(altro…)

Read Full Post »